Un salutino ….

… con affetto, per ringraziarVi  della Vostra presenza!

Ho tre amiche indispensabili:
Lascia sta, non ce pensa, e tira a campa.
Loro si che m’aiutano nei momenti di bisogno.

 

vincitrice-della-sfida-storia-di-un-fiore-1-a28026642

Devi scegliere tu gli ingredienti migliori per costruire la tua giornata, come scegli cosa mangiare e bere, così devi scegliere i pensieri.
Scegli solo pensieri che ti faranno felice e sorridi.

I passi erano troppo pesanti, così ho deciso di cambiare le mie scarpe, indossare qualcosa di più comodo. …
Provare a star dentro certe calzature …
Ho deciso di far crescere fiori ad ogni mio passo e camminare oltre. ♡

Capitolo 5 – IL DESTINO

“Un destino contro cui nessuno può nulla.”

Ritengo che invece il destino centri poco in tutto questo.
Quando incontriamo persone che poi ci deludono, non è colpa loro, è colpa nostra.
Abbiamo riposto in loro aspettative tutte nostre, abbiamo proiettato in loro i nostri desideri, non abbiamo guardato a quelle persone realmente come esse sono.

Le abbiamo guardate in funzione dei nostri bisogni, e se non sono all’altezza dei nostri ideali ce la prendiamo con loro o con i fato.

“Non è colpa loro, è colpa nostra.”

Ci aspettiamo sempre di trovare persone o cose che corrispondano a noi, non è così!

Gli altri sono altri e spesso non sono complementari a noi. Non si deve dare aspettando di ricevere qualcosa in cambio, si dovrebbe arrivare ad una tale completezza del sé, che questo non ci dovrebbe essere più necessario, dovrà esistere in noi solo il piacere di dare e proporsi.

Se le situazioni e le persone che incontriamo non sono sulla nostra stessa lunghezza d’onda, le lasceremo senza rimpianto, anzi, ci avranno arricchite con il loro passaggio di nuova esperienze e saremo pronti a contattare nuovi esseri e a vivere nuovi scambi.
continua …

ps:  per ora il mio mondo e fogli bianchi ovunque … buon estate cari amici ♡

Insonnia o Insonne ..

Ho voglia di ritrovare il senso delle cose e del mio stare qui.
Giorni particolari questi. Giorni di silenzi e di assenze.
Sono confusa. Sono stordita.
Troppo ferita da mille comportamenti per poter proseguire con l’entusiasmo di un tempo.
E’ vero, amo, vivo, parlo, rido, cammino.
E’ vero, ancora gli occhi sono incantati; nell’azzurro di un cielo,
o si perdono nei colori dei fiori e nei loro profumi.
I miei occhi ancora cercano ruscelli trasparenti.
E’ forse li il punto, l’assoluto amore per le cose belle.
Il dolore forte o disgusto per le cose o le azioni brutte.
Giorni di confusione in testa.
Voglia di cambiare, di provare cose nuove, voglia di abbandonare.
Troppe aspettative forse.
Poca voglia di gestire i rapporti, poca voglia di chiedermi mille volte “perché”. Perchè…perchè…
E vorrei trasformare queste situazioni, ritinteggiarle d’arcobaleno.
Esiste l’arcobaleno dei sentimenti?
Ma c’è troppa voglia di silenzio.

Ho voglia di serenità, di casa, di odore di bucato e profumo di caffè…
C’è poco posto ai perché, poco spazio a parole già dette e mille volte fraintese.
Ho voglia di non capire più le persone. Di pensare un po’ più a me.
Ho voglia di salutare
Di andare via ..

L’enesima notte di insonnia … 

 ©Lisa

nota;

 

insonnia
[in-sòn-nia]
s.f. (pl. -nie)
1 Stato di veglia durante le ore normalmente dedicate al sonno: durante l’i. mille pensieri lo turbavano
2 MED Stato patologico caratterizzato da difficoltà a prendere sonno, risveglio precoce o impossibilità di dormire, tipico degli stati ansiosi e delle sindromi depressive: soffrire di i.; malato di i.

insonne
[in-sòn-ne]
agg. (pl. -ni)
1 Che non dorme, che non riesce a prendere sonno: l’ansia la teneva i.
‖ fig. Che non si concede riposo; alacre, instancabile: un i. scienziato
2 estens. Di cosa, che non concede riposo: fatica, attività i.
‖ Che si trascorre senza dormire: nelle insonni tenebre Manzoni; una notte i.
 fonte:  Dizionario Italiano