Il volto dell’amore

Il volto dell’amore

Bramata all’infinito da un impalpabile follia
mi appare un volto in cui compaiono i colori più tenui
dell’alba e quelli di una notte placida che spegne i pensieri,
fluttuando fra i ricordi in una nuvola di panna.

Essi si tuffano in un frammento di felicità; mentre granelli di sabbia
si ricompongono tessendo quel volto radioso,
quale respiro di vita sfiorato in una carezza di luce…

Quel volto si sveglia con me, ogni mattina,
illuminando la mia anima da infiniti sogni che,
il trascorrere della vita inghiotte…

cielo bimba

[Scrivere poesia è far tacere un po la mente e lasciarsi andare per dare spazio all’anima, affinché possa esprimersi rivestendosi di gioia immensa o di dolore infinito.]

 

Buon domenica di pace e serenità a voi …  ELisa

 

Annunci

Insonnia, maledetta insonnia …

… in una notte qualunque mentre insonne, guardo le luci dalla finestra elaborazione mistica di emozioni solitarie.
Sembra un film una scenografia di romanzi perduti, quel rivedersi, quell’immaginarsi attore del film della propria vita
Le parole si fanno importanti sai che non puoi bluffare, nessun sconto la coscienza ti ascolta, attenta e precisa abbassi i toni, divieni più’ umile.
Nulla è sterile, è “un gioco non gioco” quel guardarsi dentro svuotarsi di rimpianti e rimorsi nessuna preclusione per domani ma tanti dubbi e troppi progetti, nessun accompagnatore così da dialogo, un monologo assurdo di introspezione in uno specchio rotto mille volte negato, per la troppa trasparenza ed evidenza, cerco un lembo di pace, ma nulla rasserena se un vuoto regna in me … ©

 

La mia tana
Dialogo con la mia anima,

Pace …

Serena Pasqua mondo di amici


“Vorrei iniziare la giornata con un Sole di speranza che con il suo bagliore copra le brutture…vorrei pensare ad un fine settimana con sorrisi e battute allegre…far finta che sia un giorno di pace assoluta.” Elisa

Pensiero della sera …

Una parola è un bocciolo che cerca di diventare un arbusto.
Come si può non sognare mentre si scrive?
È la penna che sogna.
La pagina bianca dà il diritto di sognare.

PENSIERO DELLA SERA

Cara vita,
qualche volta concedi un attimo di tregua alla gente stanca.
E’ che qui i buoni ci rimettono sempre. Amen.

Notte serena

Elisa

 

 

Buon giorno …

IN FONDO CAMMINARE è il paradigma della vita.
A volte trovi percorsi difficili che pensi di non superare, ma se ci metti grinta e tenacia tutto è sormontabile e dopo puoi trovare delle vaste praterie dove assaporare il gusto di aver creduto in te stesso, perché quando l’uomo e la natura si incontrano, grandi cose accadono.
Per questo è bene non perdere la voglia di camminare. Camminando ogni giorno si raggiunge uno stato di benessere e ci si lascia alle spalle ogni malanno; i pensieri migliori si hanno mentre si cammina, e non si conosce pensiero così gravoso da non poter essere lasciato alle spalle con una camminata…
Ma stando fermi si arriva sempre più vicini a sentirsi malati…
Perciò basta continuare a camminare, e andrà tutto bene.

( che vuol dire, è utile continuare a vivere, in ogni caso)

BUON fine settima, e qualche volta ricordiamoci dell’importanza del benessere del nostro corpo e della nostra mente perché è qui l’unico luogo dove dobbiamo vivere!

ELisa

 

Tornare alla sorgente …

Questa notte non puoi dormire, se chiudi gli occhi vedi moltitudini allucinanti.
Se li apri, sono pugni di spilli.
Se ti agiti, incominciano le danze dei ricordi.
Se stai immobile, le coltri diventano di marmo.
Vano leggere, fumare, accendere e spegnere. Il sangue grida nomi di cose e persone.

La vita risorge tragica e grottesca: i dettagli sono ingigantiti dall’ ombra, la stanza è piena di fantasmi, larve impure sfiorano il letto.

Sei stanco da morire e non riesci a riposare.

Eppure a quest’ ora molte persone dormono in pace, morte per poche ore, morte prima di riprendere la loro vita così simile alla morte.

L’ orologio scandisce i secondi e, goccia su goccia, il sangue risponde battendo le tempie, e la notte è un’ agonia che non finisce più.

Notti d’insonnia: dubbi, paure, rimorsi ….

Ebbene, tranquillizza la tua anima che trema. Chiudi le palpebre pesanti.
Fa’ tacere le voci di dentro.
Resta immobile a lasciarti portare via dalla corrente del tempo…
E chiama tua madre che ti culli con nomi di stelle e farfalle.

Tornare alla sorgente più pura per trovare la pace perduta.
Amen …

18891_10205855594102576_5910007896240604419_n

Domenica Delle Palme ♡

“Nel ricordo di Gesù che è venuto a portare la pace”.

Riflettendo in armonia … ♡
Cerchiamo di mettere in pratica questo insegnamento
impegnandoci ad amare il prossimo,
non a parole,
ma con i fatti.
E’ inutile in questa mattinata affollare le chiese,
se non abbiamo dentro di noi
la volontà di essere portatori di pace …

Buona Domenica Delle Palme mondo di amici ♡
Vietato calpestare i sogni ©ELisa

Settembre …

Triste il giardino: fresca
scende ai fiori la pioggia.
Silenziosa trema
l’estate, declinando alla sua fine.
Gocciano foglie d’oro
giù dalla grande acacia.
Ride attonita e smorta
l’estate dentro il suo morente sogno.
S’attarda fra le rose,
pensando alla sua pace;
lentamente socchiude
i grandi occhi pesanti di stanchezza.
Hermann Hesse

La vita …

Nella giostra della mia vita tanti visi, sorrisi, parole perdute nel tempo.

Quello che conta è andare.
Con il vento in poppa e l’adrenalina nelle vene, chi si ferma è perduto. Non ci sono radici, solo nuovi semi da piantare, tele vuote da dipingere, nuove cose da fare e da scoprire.


Cosa è la vita, se non momenti.


Un insieme di momenti affastellati alla rinfusa, e la ricerca affannosa di riviverne i migliori, quelli persi nella distrazione dei giorni, quelli capitati mentre cercavi altro, quando la vita prende pieghe che mai avresti immaginato.

I momenti perfetti non hanno Ieri, e non hanno Domani.
Non ricordano e non attendono.
La Vita è adesso.”

 

Un caro saluto da una zingarella in viaggio verso l’ignoto ♡ Lisa

Caro diario

Caro diario.

” Dopo un periodo doloroso, scoprendo quanto aiuta “scrivere
Scrivo per rispondere ad una domanda, un bisogno interno.

IL MIO DIARIO -parte primo-

4 gennaio 2001
Oggi …
muore la speranza di un un nostro domani.
Oggi muore il ricordo di giorni felici, ché mai piu torneranno.
Silenzio, shhh… silenzio
Silenzio ché oggi muore,
muore l’amore.

Scrivere …
per fissare momenti belli e no, per stare insieme, ancora, ancora, il piu possibile.
Quando una persona amata si allontana da noi, quanti ricordi, rimpianti, perché, se…  continua a leggere —>

 

La vita è un dottore ?

“…Per il bene dell’anima, del corpo e del cosmo, che ci tiene uniti tutti in un pugno, almeno una volta bisogna provare …
tristezza, sofferenza, stanchezza, fame
rabbia, dolore, sopportazione, ansia
delusione … tutto ciò che non si vuole!

Sì, è proprio così: almeno una volta bisogna esser stati trafitti da un raggio di luce,da un raggio di odio, da un raggio di caducità!

Perché?
Perché, Se non ci fosse il buio, come potrebbe venire il giorno luminoso per farci vedere, capire, felicitare?
Se non si cadesse e non ci si facesse mai male, come ci si rialzerebbe per provare il benessere perduto, per capire il suo valore?

Orsù, voi tutti, me compreso, per il bene della vostra anima siate soddisfatti di essere maltrattati dalla vita, perché quando essa ci accarezzerà potremo gioire veramente!

“La vita è un dottore che tramite il male ci fa del bene.”

Buona Rinascita…Buona Resurrezione
“Che la pace la serenità e l’amore regnino sovrane nei vostri cuori.”