Passato – Presente -Ricordi

AWARD 2014 ♡ “Lovely Blog” Award ♡
Condizioni del premio: niente condizioni….

ma se voi …
raccontate ai vostri lettori 10 cose che si sappiano o meno di voi ma che sono vere. Indicate dieci persone che hanno diritto al premio e siate sicuri di far loro sapere che sono stati contrassegnati – un breve commento sul loro blog andrà bene –

La cosa bella di questo premio, non è tanto la catena, che si può anche interrompere, ma dire qualcosa di se.
Questo lo trovo bello e perchè no?- ci aiuta ad avvicinarsi un pò di piu’… non dimenticate;
Dietro ogni essere umano c’è un paradiso piccolo o grande dove ci si puo’ rifugiare a sognare per vivere. ~ Romano Battaglia ~

 

Credere non è fidarsi
Amare non è soportare
Accontentarsi non è vivere.

Questo e la mia …

1 – Come è cambiata la tua vita con il blog?
Il mondo virtuale e interessante, stimolante. [e mi sento meno sola]
In fondo un pò tutti siamo soli, o no?

2 – Descriviti con un solo aggettivo;
Combattente!

3 – Quale stato d’animo vi rappresenta meglio?
“Abbi un cuore che mai indurisce,
un carattere che mai si stanca,
ed un tocco che mai ferisce.”
{Charles Dickens}

4 – Trovate più seducente l’intelligenza o l’attrazione fisica? –L’inteligenza! … un buon cervello, un pensatore e stimolante! e pò diventare anche seducente!
– ma essere gradevole nel aspetto non quasta. –

5 – Il vostro motto è …
– “E’ la gente senza fantasia che è la peggiore; solo quelli che la possiedono conoscono la vera essenza delle cose.”

6 – Quanti libri leggi in un anno?
Tantissimi – ultimo letto: TRE UOMINI IN BARCA ( per non parlar del cane) di Jerome Klapka Jerome /Fabbri Editore/
Un pensiero;
– “Dunque, stabilito che il tasso di pensieri felici è nelle fiabe molto alto, ecco come indicato una possibile cura per l’infelicità quotidiana. Come abbiamo visto, se i libri curano in prima battuta chi li pensa e li scrive, a maggior ragione un pò di bene passerà anche a chi ne ha bisogno.”

7 Un diffetto/pregio su di te;  [ …] Dico sempre quello che penso, e poco mi importa se non è propio ciò che si aspettano da me …

8 – Musica/strumento preferito?  classica/pianoforte

9 – Poi dire la città dove abiti? [solo se ti va]
– io questo momento a Padova –

L’amicizia “virtuale” [per te] …
Per me conta! – se sincera e sa trasmettermi emozioni, diventa quasi reale!
{Leggi; La mia filosofia & Internet ♡ } link

10 – Quanto trovi stupido/carino questi piccoli attenzioni, come un pensiero Award?
– Mi piace, mi piace quel poco di sapere, immaginare i mie amici di penna ♡

10/ – Credi nella magia?
{non rispondere solo sì o no, motiva la tua risposta}
“Chi non crede nella magia è destinato a non incontrarla mai.” {Roald Dahl}
“Ti ricordi da bambino/a, guardavi la vita come un misto di stupore e timore? Ti sembrava piena di magia e di stimoli, e anche la cosa più piccola era eccitante: una farfalla che volava, un foglio cadente dal albero, la luce delle stelle…
Ti sembrava di essere in un mondo di magia …
Certo, non riuscivi a capire come Babbo Natale potesse accontentare tutti i bambini in una notte sola, senza mai dimenticarsi di te. Poi, però, con l’età adulta, la magia nella quale credevi da piccolo sparisce, si dissolve.
Ebbene, io sono qui per dirti che la magia nella quale credevi non è scomparsa, è dentro di ognuno di noi. ♡

+11 mese/giorno dell tuo compleanno?  18 dicembre – *sagittario

 

 

“Lovely Blog” Award ♡l

Lovely Blog -  Award -2014

Diemme 

Ambizione, ali della mente: mai accontentarsi della mediocrità – se mediocri non siamo  

Diemme e la mia prima amica blogg  nel lontano 2009

LA ZUCCA INCANTATA di Elena ♡♡♡

Elena e fantastica, taglia, cuce, sforna, fotografa, scrive, descrive, corre, amorevolmente coccola gli amici,  mamma innamorata della sua bimba,  insomma una zucchetta adorabile da leggere i suoi racconti rimani affascinato/a -Le voglio un mondo di bene! ♡♡♡

VIA DELLA POLVERIERA il monticiano

Antonella Riviello

il mondo di Arthur 

isabella scottile

mie emozioni in immagini e parole

L’angolino di Ale

Patrizia M ♡

Viola -opinionistaper caso

Parole Pensieri Emozioni-Carlo Galli

Scala di Cristallo    –  Aiutami a Volare…la guida e l’esperienza di chi come te ha provato la disperazione e la solitudine di un attacco di panico

caterinarotondi♡  Il suo pensiero e:

La triste notizia e che due carissimo amico non e più far noi … che mi addolora moltissimo …  Sempre nel mio cuore!

VIA DELLA POLVERIERA il monticiano

il mondo di Arthur

Ho riportato questo ricordo, per nostalgia, Per ricordarvi,  … perchè ero assente per più di un anno, perchè la morta di mia mamma,  mi ha spezzato le ali, ma ora cerco di recuperare il tempo, perchè per me scrivere e un antidoto contro il dolore … Domanda che faccio a voi; usate ancore questi piccolo pensieri #Award? O come ogni cosa bello … non esiste più? Messaggio per i nuovo iscritti/Amici, chi trova carino, e vorrebbe partecipare, il 10 domanda trova nel commenti, basta COPPIA E INCOLLA  per giocare con noi, per conoscerci quel poco che rende umano la vita virtuale ❤

LISA5

Annunci

Buon giorno ..

A chi pensa che aprire gli occhi la mattina sia sempre un meraviglioso regalo.
A chi anche tra tanti inciampi riesce ad avere buoni pensieri.
A chi tra gli innumerevoli colori della vita prova a miscelare il grigio alle tinte più brillanti per creare così diverse sfumature.
Perché di questo è fatta la vita, di tante piccole sfumature.

Buon fine settimana.  ELisa

280- Ricominciare

Featured image

Avere coraggio di mettere un punto e d’ iniziare da capo e’ davvero difficile, come vorrei tanto farlo.

Troncare col passato e non pensarci piu’ lasciarmi dietro tutto e tutti e ricominciare da capo, ricominciare per non perdersi definitivamente, di questa vita a volte molto dura.

Riuscire ad accettare la realtà reale, e non quella inventata per fuggire dal mondo in cui non riesci a vivere.

Cosa vuol dire ricominciare e da dove? come? quando?

Ricominciare è come rinascere, è rivedere il sole in un mondo di libertà, è credere che la vita si rianima davanti agli occhi tuoi, senza oscurità; è sapere che ancora tutto puoi sperare.

Ricominciare è come rinascere, dall’ombra di un passato che ormai non conta più, è ritornare semplici, cercando nelle piccole cose la felicità è costruire ogni attimo il tuo domani.

Ricominciare è come dire ancora “SI” alla vita, per poi liberarsi e volare verso orizzonti senza confini dove il pensiero non ha paura vedere la tua casa diventare grande come il mondo.

Ricominciare è credere all’amore e sentire che anche nel dolore l’anima può cantare e non fermarsi mai.

Sono belle parole ma difficile da mettere in pratica.

Io pero’ devo trovare la forza in me e mettere questo maledetto punto alla mia vita, e ricominciare.

Ho letto da qualche parte; “Per vivere con onore bisogna struggersi, turbarsi, battersi, sbagliare, ricominciare da capo e buttar via tutto, e di nuovo ricominciare a lottare e perdere eternamente.”

Ricominciare e mettere un punto questo deve essere il mio obiettivo ora.

Devo avere il coraggio di tirare fuori tutto cio’ che ho dentro, riuscire a guardarmi nello specchio e parlare in modo sincero prima con me stessa e poi con il resto del mondo, lo devo fare!” – trovare in me il coraggio

C’è un solo libro
che leggo e rileggo
senza stancarmi mai:
il libro della vita mia.

È stato scritto a quattro mani:
quelle del destino e le mie.
E, a bordo pagina, appunti sparsi
di chi ha voluto dare il proprio contributo.

Sentiti ringraziamenti a tutti amici di

Vietato calpestare i sogni ©ELisa

Buon giorno

Anche questa mattina e volata via in solitudine, e devo dire che non mi dispiace affatto, anche se a volte una ciancia anche sciocca ci starebbe bene.
Ho scambiato qualche messaggio qui e la, letto un articolo, fumato indisturbata, e con l’inmancabile tazza di caffè …

Il passato e passato, il futuro non appartiene ancora, quindi l’oggi e cio che conta.

Anche se, come mi disse un amico Buddista, “l’oggi racchiude l’o ieri e il domani”

Come molti sanno, o forse tutti, gli ebrei raccontano delle storie bellissime.

Una di queste spiega che Dio creo un essere alato, a sua immagine, maschio e femmina.

Era bello in questa doppia natura e aveva delle ali magnifiche.

Ma, dopo un po l’essere alato ando da Dio chiedendo di essere diviso, perche non voleva piu vivere cosi, essere due in uno, ma voleva essere uno: o maschio o femmina.

Dio, che lo amava, decise di accontentarlo .

Due esseri ora erano davanti a lui: un uomo e una donna, come lo sono oggi.
Si guardarono, finalmente ognuno aveva la propria unica natura, potevano fare ognuno cose diverse in momenti diversi, potevano volare quando volevano e se volevano farlo,
no! non potevano.

Si guardarono e videro che avevano una sola ala.
Un’ala ciascuno.
L’uomo provo a spiccare il volo, ma non ci riusci.
Guardo Dio con occhi tristi e gli chiese come mai solo un’ala e non tutte e due.
Dio, che sapeva che mai si sarebbero cercati altrimenti, disse che per il loro bene doveva essere cosi.
Che nella loro vita avrebbero cercato l’altra ala, la corrispondente, per poter volare come prima alti nel cielo.

Da quel giorno il cuore dell’uomo e quello della donna vanno in cerca della loro ala corrispondente e quando la trovano si uniscono e tornano ad essere un unico essere alato e insieme possono volare alti nel cielo.

Ma accade che, per alcuni errori, per fatti a volte non dipendenti da loro, si uniscono a delle ali che non sono le corrispondenti, sembra lo siano, ma poi non riescono a volare alti nel cielo, oppure volano per poco tempo e poi cadono giu.

E’per questo che spesso sentiamo dentro di noi un inquietudine che porta la nostra anima, il nostro cuore a cercare un’altra ala: la corrispondente.

A volte sentiamo quel dolore sordo provenire da dentro il nostro cuore, e perche cerca il suo corrispondete.

E il cuore?
Nonostante fosse stato catturato da un profondo senso di vuoto, nonostante fosse prigioniero di emozioni contrastanti fra loro, continuava a battere, ricordandogli tutto sommato di essere ancora vivo…

Credo in te, amico

https://poesilandia.files.wordpress.com/2014/06/a9744-momentipreziosi.jpg

AMICIZIA

“…nella solitudine, nella malattia, nella confusione, la semplice conoscenza dell’amicizia rende possibile resistere, anche se l’amico non ha il potere di aiutarci. È sufficiente che esista. L’amicizia non è diminuita dalla distanza o dal tempo, dalla prigionia o dalla guerra, dalla sofferenza o dal silenzio. È in queste cose che essa mette più profonde radici. È da queste cose che essa fiorisce…. “
Pam Brown

 

OGGI vorrei dedicare questa poesia a voi amiche e amici di questo bolg 🙂
Credo in te, amico.
Credo nel tuo sorriso,
finestra aperta nel tuo essere.
Credo nel tuo sguardo,
specchio della tua onestà.
Credo nella tua mano,
sempre tesa per dare.
Credo nel tuo abbraccio,
accoglienza sincera del tuo cuore.
Credo nella tua parola,
espressione di quel che ami e speri.
Credo in te, amico,
così, semplicemente,
nell’eloquenza del silenzio.
Elena Oshiro
Una serena e felice fine settimana a tutti voi,
vi lascio un abbraccio con affetto, Lisa

MA CHI SE NE FREGA

MA CHI SE NE FREGA

L’altra notte
a mezzanotte
per la fame è deceduto
un barbone sconosciuto.
L’ho trovato
su di un prato
con il cane che abbaiava
a chiunque si accostava.
Senza un nome
né un cognome,
è sparito in lontananza
sulla celere ambulanza.
Su quel prato,
abbandonato,
è rimasto solo il cane
a rimpiangere il padrone.
E’ giunta l’ambulanza ed il suo corpo
ha, infine, meritato una lettiga
E’ morto un barbone …
ma chi se ne frega!
Chissà se avrà difeso la mia Patria
o forse sarà stato uno stratega.
Fu solo un barbone…
ma chi se ne frega!
Da giovane chissà chi sarà stato
un fabbro, un impiegato od un collega.
d’un vecchio barbone …
ma chi se ne frega!
Chissà se avrà dormito con mia madre
e un vincolo di sangue a lui mi lega.
E’ morto un barbone …
ma chi se ne frega!
Sulla terra siamo in tanti,
sei miliardi di abitanti,
ma vicino a quel barbone,
in quell’attimo fatale
c’era solo un animale,
il suo amico più fedele,
un cane.

Magliano dei Marsi
22 marzo 1998
Garbellini Sergio

LA (mia) FILOSOFIA

LA (mia) FILOSOFIA E L’INTERNET

La vita è piena d’avversità, delusioni, ma è la nostra vita ed è la cosa piu meravigliosa che abbiamo. Basterebbe soffermarci ogni tanto a capire le ragioni delle persone, a vedere oltre gli occhi entrando il loro cuore.

Ma no, alla fine è sempre più facile tapparsi le orecchie e mettere un paio d’occhiali da sole per non vedere, per non capire.

      Non ci sto, ho toccato il fondo nella vita, ho dovuto imparare a odiarmi per sapere quanto amore avessi, e ho deciso. Non ha senso vivere una vita senza amore, chiudendo il cuore imprigionandolo nell’indifferenza,
ho capito che l’importante, nel bene o nel male è riuscire ad ascoltare il nostro e il cuore degli altri, perché altrimenti esisterebbe solo il niente e dal niente non si può tornare indietro…

Sono ottimista, mi sento viva anche se sto soffrendo nella mia vita ma ne sono felice perché so che questa sofferenza farà sì che io rinasca con una luce diversa, più luminosa e intensa che mai.

Nelle nostre blog’s, come nella vita reale, le persone hanno dentro di se un gran desiderio, capire ed essere capiti, volersi bene… abbracciarsi e condividere con gli altri quella che è la propria vita… sorridere.

Non ha senso scappare, fuggire dalle cose o dalle persone, solo affrontando tutto ciò che ha di fronte a noi può renderci migliori e può farci sentire orgogliosi di noi stessi..

PRIMO VOLTA …
Molti di noi vivono la vita distrattamente, lasciando che ci scorra addosso, e spesso, senza renderci conto che vicino a noi sono delle persone che possono renderla migliore.

Una sera girovagavo sull’internet, con dei pensieri tristi e con un senso d’apatia, che faceva dire a me stesso: ma cosa ci faccio io qui?
Nel mio vagabondare sono finito davanti ad una porta con poche indicazioni sul tipo di persone che viveva dietro a quella porta, ho bussato e mi è stato aperto, ma non sicuro di me non varcai quella soglia subito, esitavo, forse avevo il timore di trovare qualcosa di non gradito e in ogni modo incerto.
Qualcuno da fuori mi chiama e mi saluta, rispondo per cortesia e scambio due parole, che diventa alla fine una gradevole chiacchierare senza accorgersene che si e fatto tardi. Anche dopo che ho chiuso il pc, continuavo a pensare a lei, e improvvisamente mi usci un sorriso. Cosa che da tanto tempo, non mi capitava. Sorridere.
Per un po avevo tante cose da fare, ma quando una sera mi sedetti davanti al pc, mentre aspettavo il collegamento mi viene in mente lei, e speravo di ritrovala. Era una bella sensazione. Quasi subito comincia a lampeggiare un invito nel chat… era lei. Cominciamo a chattare come due “vecchie amiche”, ad un certo punto mi “afferra per mano” e mi dice; vieni con me, la seguo istintivamente con fiducia, curiosità, e già con un senso di leggerezza dentro di me, sconosciuto.
Seguendo questa persona che già consideravo amica, anche se in parte sconosciuta, sono inciampato più volte, sono caduto, e lei sempre vicina a tendermi la mano, ad incoraggiarmi, capace di darmi la sensazione di essere lì, seduta vicino a me di fronte al PC, di spronarmi perfino, ma sempre molto gentilmente, fino ad un luogo dove vi sono dei suoi amici, che io ho potuto intravedere ma non conoscere per il momento.
Cominciata cosi …

“Mi hanno accolta, con affetto, mi hanno dato l’amicizia, e hanno risvegliato in me l’amore, l’amore per la vita e per la poesia.”
Per la verità, mi piaceva scrivere da sempre, già da bambina scribacchiavo, ma poi nel mio dolore, vivendo nel mio solitudine ho perso il gusto di scrivere.
Per fare breve, con il loro pazienza e l’affetto che mi hanno dato, sono tornata viva, “virtualmente”

 Per me da quel momento in poi, come respirare ossigeno puro…
Avevamo l’abitudine verso le 22.30 riunire davanti al pc e scrivere, poesie a più mani.
Ma non solo poesie. In questo gruppo c’era tanto voglia di aiutare gli altri. Anche con un semplice “buon giorno” ti facevano capire, che non sei più sola. Eravamo una piccola famiglia virtuale, ma molto più vera, quanto non sia nel vita reale!

Penso a loro con immenso affetto, e so che li porterò sempre nel mio cuore, anche se da tempo il destino ci ha divisi, ma non i ricordi e la mia affetto, che porterò sempre nel mio cuore.
E per far capire meglio vi racconto una favola …

… Tantissimo tempo fa, Dio decise di lasciare la terra perché la pace non regnava più nei cuori dei suoi figli, cosi volle tornare nel suo paradiso portandosi con se i semi della vita.
Appena ebbe riempito il suo sacco volo in alto al di dei cieli, senza accorgersi però, che questo, aveva un piccolo foro, da dove durante il tragitto, una parte dei semi riuscirono a disperdersi nell’universo.
Alcuni si posarono sulla stelle e sulla luna, anche il sole volle la sua parte, altri vagarono nel cielo prima di ritornare di nuovo sulla terra.
Un seme cadde in un fiume e si lasciò trasportare dall’acqua e dopo aver sfiorato i riflessi di un lago raggiunse il mare, in un giorno di arcobaleno.
un seme invece venne raccolta da un mago, uno venne preso da un angelo, nulla si perse, persino una briciola ebbe la sua parte.
E ‘cosi che nacquero i Poetxcaso che si sono ritrovati nel quadro di questo tenero dipinto di parole.

Link: Poesia con Amore