#22settembre Equinozio d’Autunno.

Mabon è la seconda delle feste del raccolto, anche chiamato Equinozio d’Autunno.

Quest’anno celebriamo Mabon (Equinozio d’Autunno) il 22 settembre.
E’ un tempo di equilibrio, la notte e il giorno sono ugualmente suddivisi, ma la luce sta iniziando a diminuire a favore dell’oscurità.
Il simbolismo di questo Sabbat è legato ai Misteri, all’Equilibrio, al momento in cui la notte e il giorno sono uguali.

Mabon è il momento per celebrare le divinità antiche e gli spiriti del mondo.
Ciò che bisogna fare per mabon è ringraziare. E soprattutto è il momento giusto per fermarsi e rilassarsi, essere felici.

Dall’equinozio autunnale, la forza del sole inizia a diminuire, fino al solstizio invernale, quando il sole inizia a crescere d’intensità e i giorni diventano nuovamente più lunghi delle notti.

Intento di Mabon:
Mabon è considerato tempo dei misteri. E’ considerato un periodo di equilibrio; è quando possiamo fermarci, rilassarci e apprezzare i frutti dei nostri personali raccolti.
E’ un periodo per porre fine ai vecchi progetti mentre ci prepariamo al periodo dell’anno di riposo, rilassamento e riflessione. Il lavoro magico dovrebbe essere di protezione, prosperità, sicurezza e fiducia in se stessi. Un momento magico per celebrare e rimanere così in armonia con l’Universo, con il Tutto, con l’Esistenza.

 

L'immagine può contenere: albero, cielo, pianta, fiore, spazio all'aperto e natura
Buonanotte ai primi freddi.
Al pigiama lungo e al plaid.
Al naso che cola non solo per un dispiacere.
Buonanotte al corpo che cerca un po’ di calore, e all’anima che ha bisogno di più coccole.
Buonanotte all’autunno, ai tramonti precoci, agli arcobaleni improvvisi, all’alba in ritardo.
Buonanotte a chi mette via un’estate senza tanti ricordi, e si abbraccia nella speranza di un nuovo tiepido inizio.
Un caldo abbraccio a voi … Elisa

Tchaikovsky- Vals de las flores -Contro la #malinconia

Dolce Notte – Sogni belli ❤

Accetta la tristezza – #Osho

 

Accetta la tristezza – Osho

Accetta la tristezza, dalle il benvenuto, lascia che sia un ospite bene accetto. E osservala con attenzione in profondità, con amore, con attenzione. Sii un vero anfitrione! E rimarrai sorpreso, sorpreso al di là di qualsiasi aspettativa, perchè vedrai che la tristezza possiede alcune bellezze che la felicità non potrà mai avere. La tristezza ha profondità, mentre la felicità è sempre superficiale. La tristezza ha lacrime, e le lacrime scendono a profondità maggiori di qualsiasi risata. La tristezza ha un silenzio proprio, una melodia che la felicità non potrà mai avere.

…Esiste anche questo al mondo, la tristezza di non poter piangere a calde lacrime. E’ una di quelle cose che non si può spiegare a nessuno, e anche se si potesse nessuno la capirebbe.
Una volta, avevo provato a esprimerla a parole. Ma non ne avevo trovato una che potesse esprimere il mio sentimento ad altri, anzi nemmeno a me stesso, così avevo rinunciato.
E avevo chiuso sia le mie parole, sia il mio cuore.
La tristezza troppo profonda non può prendere la forma delle lacrime.

L'immagine può contenere: una o più persone, uccello e spazio all'aperto

 

Posso chiudere gli occhi,
e sento ancora il dolore del passato.
Ma, posso aprirle e rendersi conto
che ho ottenuto attraverso di essa.
Ora solo bisogno
di imparare a lasciar andare…

Buongiorno blog …

buon-mese-di-settembre

Buongiorno blog,

Immagine correlata

Buon giorno amici …

Oggi è 1 Settembre, ciò significa che l’estate volge a termine.

Settembre è un po’ il fratello di Gennaio: è il simbolo della fine di qualcosa, o l’inizio…

Mi definisco uno che vive per l’arrivo dell’estate, ma adoro anche la sua fine, il cambio di stagione, l’arrivo dell’autunno, il rumore e l’odore delle prime pioggie, il brivido del vento che entra dalla finestra di prima mattina e che ti costringe a tirare su il lenzuolo.

E come dimenticare te blog, che mi accompagni da tanti anni, fai parte della mia vita ormai, con te ho condiviso pensieri, luoghi, fotografie, emozioni.

Chiudo questo post di fine estate come meglio potrei, ovvero con la musica, …

Settembre di Antonello Venditti … e un soffio d’abbraccio a tutti voi! ©Elisa