Voi giocare con me/Risposte


1. Perché si dice benedicevo e non benedivo?

1. Si dice benedicevo, perché benedire è composto di dire, che all’imperfetto fa dicevo. Unica eccezione è data da benedici, visto che l’imperativo di dire è di’ e non *dici (forma comunque presente in alcuni italiani regionali).

2. Mario, ha fatto uscire il cane oggi. In linea di massima, questa frase è sbagliata: in quale caso sarebbe stata corretta scritta così?

2. La frase è chiaramente scritta in modo sbagliato, poiché la virgola non va mai inserita fra due parole o gruppi di parole strettamente legati fra loro, quindi nome e aggettivo, soggetto e verbo, verbo e complemento oggetto. Sarebbe stato corretto solo se chi scrive avesse voluto indicare che Mario ha fatto uscire il cane e non qualcun altro: ma il contesto avrebbe dovuto farlo capire chiaramente.

3. È giusta la divisione in sillabe fi.gli.uo.lo della parola figliuolo? Perché?

3. No, non è corretta, perché iuo è un trittongo: la divisione in sillabe corretta è fi.gliuo.lo.

4. L’astuccio che vedi sul tavolo è di tuo fratello. Nel breve periodo proposto c’è una relativa limitativa o descrittiva?
4. La relativa è limitativa perché che vedi sul tavolo indica proprio quell’astuccio.

5. Scrivere un iperonimo di margherita.

5. Quello più immediato è sicuramente fiore: ricordiamo che per iperonimo si indica una parola che ha un significato generale rispetto ad altre (una specie di rapporto di inclusione fra insieme e sottoinsieme in matematica). Un iperonimo di cane, per esempio, è animale.

6. Deva o debba? Qual è il congiuntivo esatto?

6. Sono entrambi due congiuntivi esatti, ma il secondo è più diffuso.

7. Quale di queste tre frasi contiene sicuramente un errore?

A. Fa che domani sia bel tempo.

B. Non essere sé stessi è un errore imperdonabile.

C. Non do niente a nessuno.

7. La prima contiene un errore evidente: fa non apostrofato (fa’ < fai). Do accentato è considerato corretto da alcuni grammatici, da evitare per molti altri: consiglio di non usarlo, perché non ha proprio senso. Per sé stessi, consultate questo approfondimento. (sara il prossimo articolo) elisa

8. Nella frase Piovono critiche a non finire sull’ultimo programma della conduttrice:

A. Piovere è verbo impersonale;

B. Piovere non è verbo impersonale;

C. Critiche è complemento oggetto.

8. Questo è il caso in cui il verbo viene usato non come impersonale, e dunque senza soggetto come quasi sempre accade con i meteorologici (es. Piove e voglio andare subito a casa); il soggetto, infatti, è espresso da critiche, che ne rappresenta, quindi, la persona (sesta per la precisione).

9. Fornire un esempio di parola che può essere avverbio, congiunzione e preposizione in contesti diversi.

9. Sicuramente dopo: nella frase Verrò dopo è un avverbio; in Dopo di te ci sono molti altri è una preposizione (introduce un complemento); in Dopo aver studiato è andata da un amico è congiunzione (introduce una proposizione).

10. Nella frase A Luigi piacciono molto gli studi linguistici:

A. A Luigi è soggetto logico;

B. A Luigi è soggetto grammaticale;

C. Gli studi linguistici è complemento oggetto.

10. A Luigi è soggetto logico, poiché è proprio Luigi che predilige gli studi linguistici; il soggetto grammaticale è gli studi linguistici, che dunque non è complemento oggetto.

Annunci

6 commenti su “Voi giocare con me/Risposte

  1. Al tempo che hai a disposizione dovrai aggiungere altro tempo per un blog che ci faccia conoscere qualche parola ungherese …………..non ne ho la minima idea……ma forse ci vorrà una buona dose di fantasia perché sia un gioco….sono. (io) quella persona che per gioco partecipo e non mi vergogno di sbagliare ….
    Passi pure qualche mese….. nell’ attesa cercherò di conoscere il popolo ungherese…..ma di quale zona ? Ci vuoi portare a Budapest….la super cosmopolita? Ciao……kilometrico saluto amichevole……teresa

    Liked by 1 persona

  2. L’ ungherese ? Non conosco nemmeno come si dice ciao….buon giorno…..come stai ? e così via…..conosco un po’ di francese e inglese ….per tre mesi ho cercato di studiare il russo ma ho rinunciato .. anche questa lingua straniera presenta difficoltà di pronuncia perché non conosco bene il dialetto dove vivo….ti sembrerà strano ma conoscere anche alcuni dialetti significa non trovare difficoltà nel pronunciate esattamente alcune parole russe…o inglesi….o francesi…..ma sono felice dell’ esperienza che faccio … Ciao amichevolmente…

    Liked by 1 persona

  3. Grazie infinite…….la lingua italiana nasconde i suoi tranelli ….sarebbe opportuno imparare anche una lingua straniera per meglio confrontarci e correggerci…… Ciao e buona domenica. …

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...