287 – Danilo Pennone


I libri mi piacciono perché non strillano,
sono silenziosi, eppure dicono un sacco di cose.
Danilo Pennone

(da Confessioni di una mente criminale,
Newton & Compton, 2008)

dipinto di Franz Dvorak

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...