Malinconia latente…


Malinconia latente…
C’è ancora chi, incurante delle conseguenze, confonde la tristezza con la malinconia.
La tristezza è uno stato di dolore superficiale che può essere soffiato via da una battuta o da un sorriso.
La malinconia è un dolore profondo e muto, un rimbombare dell’anima che si sente sin sotto la pelle e gonfia gli occhi di pianto.
La malinconia è una tristezza maturata e vincente che ha trovato il modo di farsi corpo.
Per questo, perchè è fatta di nervi e carne, la malinconia diventa facilmente arte e, qualche rara volta, una fragorosa risata con gli occhi lucidi.
La malinconia, smisurata e imprecisata assenza, è la forma più vicina alla felicità che l’uomo possa desiderare.

Malinconia latente …
La mente è annebbiata, i pensieri più profondi e le emozioni represse affiorano in una mente che ora è fuori controllo.
Emozioni che mettono in conflitto cuore e mente, emozioni che come artigli lacerano l’anima in tanti e piccoli brandelli di dolore.

È subdola la malinconia, si insinua nel tuo cuore senza bussare, senza chiedere il permesso, potente, invadente, e ti lascia lì, con quel senso di inadeguatezza, di delusione, di dolore.
Malinconia senza nome, senza nome poichè ha tanti nomi, si chiama solitudine, assenza, frustrazione, instabilità, inutilità.
È quando le tue fragilità trovano un varco nella forza e nella solidità, quando infrangono la roccia e rimani nuda, svuotata.
E ti senti spenta. Disillusa.
È quando i desideri riemergono, soddisfatti a metà, mai pienamente, mai solidamente. Le braccia avvolgono le ginocchia, le spalle contratte, la testa abbassata, lo sguardo perso. So, so che esiste, non è illusione.
Illusione è credere che la forza sia senza prezzo, senza pegno da pagare.
So, so che se voglio che ci sia la luce, ci deve essere anche il buio.
Se voglio presenza, devo avere anche assenza.
Così non mi resta che aspettare che faccia il suo corso, inevitabilmente.
La malinconia sfumerà, lasciando vaga memoria…

©ELisa

Annunci

4 commenti su “Malinconia latente…

  1. Considerazioni … profonde e percezioni esclusivamente proprie a ciascuno di noi… la dolce malinconia che appartiene ai ricordi… e sopratutto alla costatazione che resta un tempo infinitamente breve per accumularne ancora ed ancora… la mia è malinconia che mi fa sempre compagnia e fuga la solitudine.
    Buona domenica

    Liked by 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...