Nulla succede per caso

nulla succede

  Nulla succede per caso  di R. H. Hopcke

“Ogni rapporto è una specie di sincronicità: un evento unico in cui un incontro esterno di individui assume rilevanza emotiva, simbolica e trasformativa.

Molti degli eventi sincronistici.. mostrano che siamo collegati agli altri con legami molto più forti di quanto spesso non siamo in grado di riconoscere, e che ognuna delle coincidenze significative qui riportate conferma il concetto junghiano di inconscio collettivo, secondo cui ogni essere umano condivide a livello psicologico e spirituale un legame con tutti gli altri esseri umani.

Quasi fossimo personaggi di un intreccio, incontriamo spesso la persona o le persone che dobbiamo incontrare. In momenti di crisi o di grande apertura entra in scena per caso un personaggio che diventa per noi una delle figure principali nella storia della nostra esistenza: un coniuge, il nostro migliore amico, l’amore della nostra vita. In altri momenti, quando siamo soddisfatti di noi e della nostra esistenza, si manifestano dei legami che, quasi si trattasse di una forza della natura, sembrano destinati ad emergere.

In altri momenti ancora, quando per paura o per egoismo ci estraniamo dal mondo, gli eventi sincronistici attivano rapporti che ci ricordano con insistenza, ossessivamente, l’impossibilità di ignorare del tutto i nostri legami con gli altri. Quando si verificano eventi simili percepiamo più profondamente la storia che stiamo vivendo, la storia che dice: tu non sei solo.

L’amore è un desiderio primordiale degli esseri umani o, per usare un’espressione di Jung, una realtà archetipica. Poiché ricorriamo alle storie per dare significato e struttura agli eventi, è nelle nostre storie d’amore e di amicizia… che cogliamo una rilevanza unica. La sincronicià di coloro che amiamo, dunque, non risiede soltanto nelle incredibili circostanze in cui si sono formate le nostre storie d’amore, ma nel significato interiore che vediamo e viviamo in queste storie della nostra esistenza”. @Lisa

Un libro come amico

La lettura è un atto del sentimento,un gesto di creazione, una zona ove esercitare la propria libertà:
e la base dell’educazione civile.


Cari libri… Rappresentano per me la liberta’ di viaggiare con la fantasia

Ho finito di leggere

L’arte di correre sotto la pioggiaL’arte di correre sotto la pioggia

Un tenerissimo protagonista a quattro zampe

Autore: Garth Stein

Edizione:PIEMME

L’arte di correre sotto la pioggia
Un cane e il suo padrone: un legame indissolubile, uno sguardo unico e privilegiato sulla vita.
A Enzo piace la televisione. Da quando Denny, pilota di automobili da corsa, ha lasciato il televisore sintonizzato su National Geographic, Enzo ha capito che quello era il modo giusto per comprendere il mondo di noi umani. Enzo infatti è il cane di Denny, che l’ha chiamato così in onore del grande Ferrari, ed è proprio lui l’originale voce narrante di questa incredibile storia. Con i suoi occhi assisteremo allo sbocciare dell’amore tra Denny ed Eve, che diverrà la sua compagna, e poi alla nascita della piccola Zoë e ai drammi di una famiglia che cerca disperatamente di stare insieme nonostante i pericoli di quella corsa insidiosa che è la vita. Tra le pagine di un romanzo magico, ironico e commovente, dove pregi e difetti degli umani ci vengono raccontati con la franchezza di un amico. Anzi, del nostro “migliore amico”. Lisa

Se volete mettete il libro che avete sul como, o che avete intenzione di leggere o cosa avete letto l’estate…